Libri

“Il diario”

51Wk8SX0X5Ldi Gabriele Ottaviani

Sì, una difesa impossibile. Forse l’unica strada era quella dell’infermità mentale.

Il diario, Alfonso D’Alfonso, Luigi Pellegrini editore. Come sottolineato nella prefazione da Franco Gabrielli, nominato il ventinove di aprile del duemilasedici capo della polizia e direttore generale della pubblica sicurezza, Alfonso D’Alfonso sa cosa significhi condurre un’indagine. Perché ha fatto parte per molti anni delle forze dell’ordine. È anche grazie a persone come lui che molte operazioni sono state condotte a termine, che molte inchieste sono andate a buon fine, che la giustizia ha potuto essere esercitata e amministrata come previsto dagli obblighi di legge. Si è occupato di criminalità organizzata, del sequestro di Cesare Casella, all’epoca appena maggiorenne, rimasto per settecentoquarantatré giorni nelle mani dei rapitori tra il millenovecentoottantotto e il millenovecentonovanta, dell’omicidio di Massimo D’Antona, giurista e docente italiano assassinato dalle Nuove BR nel millenovecentonovantanove, e di quello di Marta Russo. La vicenda che racconta compiutamente e in maniera ben caratterizzata da ogni punto di vista, con stile chiaro, semplice, limpido, solido, credibile, del tutto privo di inutili lungaggini, dotato di estrema leggibilità e ritmo cinematografico, è quella di Antonio Dominici, un commissario di lungo corso, una persona seria, non facile alle confidenze o alle esternazioni, preparata, un esperto analista del crimine internazionale che dopo molti anni a Venezia svolge ora le sue mansioni a Lione, presso l’Interpol. Ma a poco meno di cinquecento chilometri da lì, a Parigi, si verifica un delitto che scuote l’opinione pubblica. Da qui prende le mosse una narrazione intrigante che conduce per mano il lettore fra la Francia, la Spagna, l’Argentina, la Svizzera, l’Italia: e il percorso non è solo attraverso lo spazio, ma anche il tempo. Perché il passato, specie quello rimosso, non cessa, a meno che non vi sia una definitiva risoluzione, di gettare anche su epoche successive la sua ombra… Da leggere.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...