Libri

“Le madri”

51KfvQq1iPL.jpgdi Gabriele Ottaviani

Il suo segreto era stato svelato, ma Luke…

Le madri, Brit Bennett, Giunti, traduzione di Giovanna Sciocchera. È un diritto riconosciuto, almeno alle nostre latitudini. Eppure persino nel nostro mondo civile o presunto tale c’è comunque qualcuno (e non sono nemmeno i peggiori, gli individui di tal schiatta) che non perde occasione per stigmatizzare la pratica con faciloneria, non accorgendosi di quanto sia incoerente con la sua professione di difensore a spada tratta della sacralità della vita, quale che sia, ergersi a giudice delle scelte altrui, senza comprensione, senza empatia. Nadia ha diciassette anni, è una studentessa modello, vive presso San Diego con un padre buono ma che non sa come prenderla. La madre si è appena suicidata. Ma lei non vuole soccombere al dolore. Guarda avanti. Al futuro. Attende l’esito delle domande di ammissione all’università. Si innamora di Luke, anche lui con la sua bella pena nel cuore. Ha una nuova amica, Aubrey. Poi succede qualcosa… Dopo quella scelta niente è più come prima: gli anni volano, e quando ormai i protagonisti sono adulti il passato taciuto emerge e non c’è alternativa al saldo del conto in sospeso. Emozionante e scritto in stato di grazia, ambientato nella comunità nera della California del sud, il romanzo d’esordio di questa straordinaria e giovanissima scrittrice, che ha iniziato a comporlo quando aveva l’età della protagonista e l’ha completato in sette anni, è una delle storie più intense e credibili che si possano immaginare pensando a temi come l’amore, la morte, il dolore, la perdita, l’elaborazione del lutto, la maternità, l’umana solidarietà. Ha il respiro dell’epica, la solennità della tragedia, la delicatezza della lirica e dell’elegia e la forza dirompente del mare: è da non perdere.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...