Libri

“Mangia con gli occhi”

9788854899537.jpgdi Gabriele Ottaviani

La cura nella preparazione del cibo, pensando anche ai colori oltre al gusto, è un’esaltazione che procura un’amplificazione del piacere.

Mangia con gli occhi – Dimenticare il furto del piacere con il dono della bellezza, Carmela Pierri, Aracne. Non ha più il gusto. Non ha più il tatto. Non ha più l’olfatto. Tre sensi su cinque non ci sono più. È una donna smarrita. Allo sbando. Sconfitta. A terra. Ma non arresa. Deve reagire, non può continuare a lasciarsi andare. Il destino le ha giocato un tiro mancino, crudele e improvviso, però la sua vita non è affatto finita. È proprio vero, come si sostiene in oriente, per motivi che non sono semplicemente legati alle particolari modalità di scrittura delle principali lingue dell’area, ossia quelle connesse agli ideogrammi, che la crisi e l’opportunità non sono che due facce della medesima medaglia: basta darsi da fare, guardare bene, osservare, capire. E la bellezza, salvifica per antonomasia, le si palesa davanti agli occhi come la possibilità di un nuovo inizio. Il volume è un’attenta e accurata digressione sul senso della perdita, sul distacco, sull’elaborazione, in senso lato, del lutto, e sulle capacità metamorfiche dell’individuo di fronte alla vita. Da leggere.

Annunci
Standard

2 thoughts on ““Mangia con gli occhi”

  1. Pingback: I 27 dello Strega | Convenzionali

  2. Pingback: Carmela Pierri e la fede nel dono | Convenzionali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...