Libri

“Bibbia pagana”

61H9EMPQYNLdi Gabriele Ottaviani

Il padre Poseidone e la madre Hera si disputavano la città di Argo. Il padre Zeus affidò ai fiumi Inaco, Cefiso ed Asterione il compito di decidere. I fiumi Inaco, Cefiso ed Asterione assegnarono la città di Argo alla madre Hera. Il padre Poseidone punì allora questi fiumi prosciugandoli. Così l’Argolide è secca, e i fiumi scorrono solo d’inverno, quando il padre Zeus manda finalmente le piogge. Il più importante dei tre fiumi era l’Inaco, figlio di Oceano e Teti e padre di Melia, ninfa dei frassini. La madre Hera si presentò a questo Inaco e gli annunciò che in Argo, vicino al cimitero, sarebbe sorto un santuario a forma di rettangolo, e con davanti un portico sorretto da due colonne. La madre Hera disse: – Qui Policleto porrà una statua della madre Hera, scolpita in oro e in avorio.

Bibbia pagana, Giorgio Dell’Arti, Clichy. La mitologia classica, pagana, politeista, in cui il divino è caratterizzato vividissimamente, umano, troppo umano, persino, è il patrimonio di base della cultura occidentale, il sostrato su cui si innesta tutto ciò che è stato successivo agli albori della speculazione intellettuale e filosofica giunta sino a noi anche attraverso la successiva e decisa deviazione per i meandri del cristianesimo, il terreno nel quale la contemporaneità postmoderna e laica affonda le proprie radici. E per la prima volta in quest’occasione grazie a Giorgio Dell’Arti, giornalista, scrittore, conduttore radiofonico, inventore, ormai trent’anni fa, del supplemento ebdomadario del venerdì del quotidiano La Repubblica, fondato da Eugenio Scalfari oltre otto lustri or sono, il lettore ha la possibilità di approcciarsi in maniera originale a questo genere di narrazioni allegoriche, metaforiche e simboliche per mezzo delle quali sono stati veicolati nel corso dei secoli, in una forma chiara, iconica, semplice e comprensibile per tutti, anche per chi – in certi casi la maggioranza della popolazione – non era in possesso di strumenti culturali propriamente detti che gli consentissero di approfondire certi temi morali in modo diverso, soggetti fondamentali per la convivenza civile e non solo, vizi e virtù. Come se si trattasse davvero di una Bibbia pre-monoteista l’esegesi divulgativa e la potenza narrativa, enfatizzata da uno stile raffinatissimo e retorico nell’accezione più pura del termine, si fondono infatti in una dimensione articolata nella quale ogni episodio, benché abbia una sua autonoma compiutezza, non è a sé stante, bensì chiaramente proposto con argomentazioni incontrovertibili come un tassello che contribuisce a edificare il mosaico che ritrae la coscienza collettiva, la sua nascita, la sua evoluzione, come uno snodo fondamentale. Per il tramite di Zeus, Orione, Artemide, Poseidone, Hera, Aminandro, Perseo, Andromeda e tanti altri Dell’Arti realizza lo specchio del nostro tempo, la fotografia del nostro mondo.

Advertisements
Standard

One thought on ““Bibbia pagana”

  1. Pingback: I 27 dello Strega | Convenzionali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...