Cinema

“La mia famiglia a soqquadro”

La-mia-famiglia-a-soqquadro-2017di Gabriele Ottaviani

Martino è un undicenne che inizia le medie in una scuola prestigiosissima popolata di nullafacenti, viziati e ricchi figli di separati riempiti di regali dai bravi genitori che li portano in giro per il mondo. Lui invece ha un fratellino, una mamma che insegna al conservatorio, ed è figlia di una diva che risiede negli States, e un padre bancario che la ama riamato dai tempi del liceo. E in vacanza va nella casa di campagna nel foggiano. A Troia. Si sente dunque diverso, e vuole sfasciare la famiglia. La mia famiglia a soqquadro, di Max Nardari, con Marco Cocci, Bianca Nappi, Gabriele Caprio, Elisabetta Pellini, Ninni Bruschetta, Eleonora Giorgi, Luis Molteni e tanti altri attori, bambini e adulti, in sala dal trenta di marzo, vorrebbe essere una commedia. Il problema è che purtroppo sembra una malriuscita e semplicistica fiction per un canale satellitare di second’ordine. La parola soqquadro significa completo disordine e scompiglio. Ecco, appunto. Peccato.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...