eventi, Intervista, Libri

Premio Città di Castello – Intervista a Francesco Venier

logopremiodi Gabriele Ottaviani

Che cos’ha significato per lei il Premio Città di Castello?

Considerando la serietà dell’organizzazione e la competenza della giuria direi che è stato un grande onore vincerlo, oltre al fatto che si è svolto in una bellissima città. Inoltre, questo premio, essendo apparso in un momento critico della mia vita affettiva, è diventato anche un segno. Una domanda che la vita mi ha posto, e a cui sto cercando di dare una risposta.

Com’è nata l’opera che l’ha portata alla vittoria, Essere un essere umano?

È nata dal desiderio di dare un senso alla complessità e contraddittorietà dell’esistenza umana. Troppo poco usiamo il termine “essere umano”, questo vocabolo così importante che appianerebbe le differenze che ci dividono e che, proprio per la mancanza di una visione universale unificatrice e aggregante, farebbe sentire ognuno di noi cittadino della Terra. In primis, noi non siamo soltanto ebrei, musulmani o cristiani, alti o bassi, disabili o abili, neri o gialli, eterosessuali o omosessuali, sani o ammalati, ecc.; noi siamo innanzitutto esseri umani. Tuttavia, presi dai condizionamenti culturali, sociali, ambientali, sanitari, climatici, politici, biologici ed economici ci dimentichiamo di esserlo e di vivere appieno questo regalo. Con quest’opera ho voluto riconoscere la nostra comunanza di destino, in modo che ognuno di noi possa agire pienamente la propria individualità, il proprio essere un essere umano. Decidere di essere un essere umano fino in fondo conduce inesorabilmente alla piena libertà, e il riconoscere le nostre similitudini non potrà che condurci a sviluppare le nostre specificità, il dialogo e il confronto.

Per lei scrivere vuol dire…

Per me la scrittura è ricerca disciplinata. È una riflessione costante sul come trovare quel giusto equilibrio che consenta alla parola di dispiegarsi nel suo intrinseco valore. La parola è comunicazione, è relazione. Ed è proprio perché ne riconosco il valore, sia come mezzo di relazione che di comunicazione, che ne misuro il peso, e credo che nella scrittura si realizzi appieno il suo senso. Nella scrittura, a differenza del parlato, la parola viene pensata, confrontata, soppesata, misurata. Non subisce quel processo inflattivo tipico del nostro tempo, in cui si dice di tutto per non dire niente.

Qual è il compito della letteratura?

La letteratura per me non ha un compito. Il compito è invece insito nell’uomo che si serve della forma letteraria per comunicare il suo mondo interiore, e questo mondo, alla fine, si riflette in quello dell’umanità intera.

Che consigli darebbe a chi volesse iniziare a scrivere?

Gli direi che la scrittura che sgorga dalla passione deve essere alimentata, indipendentemente dal fatto che poi se ne potrà trarre un qualche profitto. La scrittura è un’arte, e come diceva San Francesco: “Chi lavora con le mani è un lavoratore. Chi lavora con le sue mani e la sua testa è un artigiano. Chi lavora con le sue mani, la sua testa ed il suo cuore è un artista”. Quindi, io consiglierei di seguire la via del cuore, poi sarà la vita a darci una risposta.

Quali sono i suoi libri e i suoi film del cuore, e perché?

Di solito sono sempre gli ultimi che ho letto, oppure che ho visto, ma alla fine non mi attacco a nessuno di loro. Se non si lascia aperto il cuore, si fissa lo spazio e il tempo, e il tutto si irrigidisce in una posa statica e immutabile. Se lascerò il cuore aperto, ogni buon libro e film saranno i miei maestri. Infatti, se amassi un libro, non potrei più amare gli altri.

Annunci
Standard

One thought on “Premio Città di Castello – Intervista a Francesco Venier

  1. Pingback: Interviste all’autore del saggio “Essere” un essere umano | Essere un essere umano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...