Libri

“La terra si muove”

download.jpegdi Gabriele Ottaviani

Con i capelli bagnati lei è diventata ancora più bella, tanto bella che io non ho il coraggio di guardarla. Fortuna che a fianco del tavolino c’è una parete a specchio, così posso guardare il suo volto riflesso, poi di nuovo lei, poi ancora il suo riflesso.

La terra si muove, Roberto Livi, Marcos y marcos. Per sua madre la casa è molto più che un semplice ammasso di mura e oggetti. E del resto non è affatto la sola a pensarla allo stesso modo, anzi. Il problema è che la situazione della dimora che l’ottuagenaria vedova divide con suo figlio è quantomeno precaria: sta precipitando. Ogni giorno la frana sulla quale appare niente affatto saldamente procede. Lenta, inesorabile, cattiva. E il figlio perde la pazienza, anche se non vorrebbe. Quindi in qualche modo deve calmarsi. La musica classica aiuta, ma fino a un certo punto. Aprire il frigo anche, ma è un palliativo. E così non può far altro che uscirsene, da quella casa. E andare in città. A Pesaro. Che è bellissima, ma non è esattamente una frazione di Manhattan. E il nostro protagonista, del resto, è tutta la vita che frana. Ma… Esilarante e al tempo stesso malinconico, si legge d’un fiato ma cattura come un lazo, con un mood fresco, originale e brillantissimo, che ricorda certi passaggi di Cristiano Cavina e Massimo Cuomo: un libro da non lasciarsi sfuggire.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...