Libri

“Se mi tornassi questa sera accanto”

download.jpegdi Gabriele Ottaviani

Con quei loro nomi così significativi, Garibaldi e Filippo si terranno compagnia per il resto dei loro giorni. Sul terrazzo ci sono ancora le ceneri di Giacomo, in mezzo a un finimondo di fiori. Possa questa immagine di noi raggiungerti e farti sorridere.

Se mi tornassi questa sera accanto, Carmen Pellegrino, Giunti. Già dal titolo, un verso di una meravigliosa poesia di Alfonso Gatto, si capisce quale sia il tema, il sogno, l’aspirazione, la speranza, il desiderio, l’anelito, la brama del protagonista di questo straziante e meraviglioso romanzo, Giosuè, un padre padrone non per indole crudele ma per incultura del mondo, perché abituato a reiterare le consuetudini aspre e selvagge di quell’ambiente naturale e violento, feroce e duro, ma anche intimo, umano e prezioso che è la campagna appenninica in cui è da sempre e per sempre e nel quale ha visto dissolversi pian piano e inesorabilmente, non potendo impedirlo, sotto i colpi della falce del tradimento ogni suo ideale, in primo luogo il socialismo, ogni suo valore, a ogni giro di lancette sempre più fuori tempo massimo, ogni suo affetto, tra cui una moglie che nemmeno ormai più il senso dell’inutile che le faceva riempire per la figlia che studiava agraria in città i pacchi da affidare alla corriera non solo con i generi alimentari ma pure coi centrini riesce a salvare dal declino: ricomporre la frattura, la distanza. Ha perso tutto Giosuè, anche per colpa sua. Ama Lulù, sua figlia, tantissimo. Una figlia lontanissima, a cui ha rovinato la vita costringendola a promesse assurde e troppo precoci, dicendole no senza mai spiegarle perché, a cui ha tarpato le ali per paura che soffrisse. Col risultato che lei ha pensato per una vita che l’affetto fosse qualcosa che non avrebbe mai potuto meritare. E ora affida al fiume i suoi messaggi in bottiglia, sperando che la raggiungano.  Perché a lei almeno può scrivere. E Lulù, in effetti, è come se rispondesse… Si legge d’un fiato e cura l’anima.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...