Libri

“Svegliare i leoni”

SVEGLIARE I LEONI COPERTA DEFINITIVA copia.jpgdi Gabriele Ottaviani

Era più facile reagire al pianto che alla rabbia.

Svegliare i leoni, Ayelet Gundar-Goshen, Giuntina, traduzione a cura di Ofra Bannet e Raffaella Scardi. È una di quelle domande che al tempo stesso è facile porsi ma alla quale è estremamente difficile, per non dire pressoché impossibile, rispondere. Tant’è che di norma la più comune delle repliche per quesiti di tal genere è un banale ma sincero non lo so. Perché in certe situazioni bisogna trovarcisi per sapere come ci si comporterà. Ma si tratta di situazioni nelle quali nessuno mai vorrebbe trovarsi. Perché ti mettono completamente in discussione, stravolgono la tua vita, la ribaltano, la devastano, e distruggono anche l’idea stessa che hai sempre avuto di te. È un medico integerrimo il protagonista di questa storia narrata in stato di grazia dalla giovanissima autrice. Un giorno investe un uomo. È nel panico. Fugge. Il giorno dopo una donna lo contatta. Gli rende il portafogli che ha perduto sul luogo dell’incidente. Lo ricatta. Ma in un modo decisamente particolare… Vibrante, potente, sottile, filosofico, raffinatissimo, brillante, profondo, classico e insieme originale, sensibilissimo, squarcia veli e indaga reconditi recessi dell’animo umano con formidabile arguzia e forza ammaliante, dirompente e straziante. Splendido sin dalla copertina.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...