Libri

“Mia figlia, don Chisciotte”

17125190_10212138848136119_302570385_ndi Gabriele Ottaviani

Quanta gloria per te, baccelliere di Salamanca.

Mia figlia, don Chisciotte, Alessandro Garigliano, NN. Che mestiere meraviglioso quello del genitore. Che mestiere spaventoso quello del genitore. Quanta paura che fa avere una vita nelle mani, una vita che è anche tua, che dipende da te, che è frutto di un amore, che cresce ogni giorno e ogni giorno muta. Quanta gioia ti dà sapere che esiste, quanta felicità renderti conto che nulla, mai, sarà più come prima. Lei ha tre anni e adora le storie di donne, cavalieri, armi e amori. Lui adora lei, di anni ne ha quaranta e le canta le audaci imprese altrui. Perché lui ha paura di tutto, mentre lei non teme niente. Lei è la figlia, lui è il padre. È la più grande storia d’amore possibile. La più intensa, la più vera, la più difficile. Perché vorresti che non soffrisse mai, la piccola nata da te. Perché vorresti soffiarle il vento alle spalle per condurla in fretta nel tuo porto sicuro, e trasformare ogni salita in discesa, ogni dubbio in certezza. Il romanzo è emozionante per la sua delicata intimità, e per la dichiarazione d’amore illimitato che rende anche al potere della fantasia, l’imprescindibile e sognante ancora di salvezza dalla realtà. Da leggere.

Advertisements
Standard

One thought on ““Mia figlia, don Chisciotte”

  1. Pingback: NNEDITORE | Rassegna stampa online su Alessandro Garigliano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...