Cinema

“Departure”

1445272561128_0570x0400_1445272583867di Gabriele Ottaviani

Departure, scritto e diretto con mano sicura e notevole delicata sensibilità da Andrew Steggall, al primo lungometraggio dopo quattro corti, uscirà il sette di marzo sul mercato statunitense e canadese in DVD e VOD per Wolfe Video. Ed è un film assolutamente imperdibile, raffinatissimo, pieno di sfumature e di livelli narrativi, perfetto da ogni punto di vista, bellissimo dal punto di vista tecnico, della fotografia, dell’ambientazione, delle immagini. La sceneggiatura è solida e potente, le interpretazioni sono emozionanti e di raro equilibrio. Siamo nel sud della Francia, ma in realtà questa pellicola non potrebbe essere più inglese di così, finanche nella scelta dei colori. Una donna deve superare la fine del suo matrimonio, avviluppato intorno a un segreto: è una madre, e ha un figlio, Elliot, che sta crescendo e che sta ingaggiando una straziante lotta con gli inevitabili turbamenti che gli provocano la scopertà della sua sessualità. L’incontro con Clément, ambiguo e bellissimo, certamente non aiuta, almeno all’inizio… Con Alex Lawther, il giovane Alan Turing di The imitation game, Juliet Stevenson (Giochi nell’acqua, Emma, Sognando Beckham, Mona Lisa Smile, La diva Julia, Complicità e sospetti), Phénix Brossard (Mister Chocolat), Finbar Lynch (Game of thrones, Suffragette) e la di lui moglie Niamh Cusack (In love with Alma Cogan, Testament of youth).

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...