Libri

“Solo se c’è la Luna”

3172622-1di Gabriele Ottaviani

Anche di questo aveva parlato alla Luna, sicura come sempre che fosse la Madonna.

Solo se c’è la Luna, Silvana Grasso, Marsilio. Gerri è un nome americano. Almeno così vorrebbe essere e suonare. Quello vero è Girolamo. Che certo non può passare per ungherese, francese o altoatesino. E infatti siciliano è, Girolamo. E nell’isola dalla forma triangolare ritorna, facendo il percorso inverso rispetto a quello più canonico. Perché lui l’America l’ha trovata, e vuole diventare ricco nella terra che gli ha dato i natali. Una terra in cui ancora si fa il bucato con la cenere, mentre lui mette su una fabbrica di sapone. Ha una figlia fragile, troppo sensibile alla luce, costretta a vivere al buio, che studia e legge finché non la coglie di soprassalto l’ondata della pubertà, e allora non desidera che un amore vero. Non sa però, la fanciulla, di essere a sua volta oggetto di una brama che come un fuoco incendia le viscere di qualcuno a lei molto vicino… Prepotentemente sensuale, scritto in maniera magnifica, con ritmo cinematografico e una caratterizzazione dei personaggi e delle situazioni pressoché perfetta, è da non lasciarsi sfuggire.

Standard

Una risposta a "“Solo se c’è la Luna”"

  1. Pingback: I 27 dello Strega | Convenzionali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...