Libri

“Le porte della foresta”

Porte foresta_stesa1.jpgdi Gabriele Ottaviani

Gli abitanti di Sodoma non uccidevano i bambini sotto gli occhi delle madri. I cittadini di Gomorra erano cultori del vizio, non della morte. La nostra generazione, Leib, è peggiore. È quella dei colpevoli.

Le porte della foresta, Elie Wiesel, Giuntina, traduzione di Laura Frausin Guarino. Scrittore, giornalista, saggista, filosofo, attivista per i diritti umani, sopravvissuto ai campi di sterminio. Nato nel Maramureş, una regione della Romania, nel millenovecentoventotto, è venuto a mancare l’anno scorso. E manca davvero Elie Wiesel, uno dei più importanti intellettuali della storia, autore prolificissimo, uno dei maggiori testimoni della barbarie della Shoah nonché presidente della commissione presidenziale sul medesimo tema, premio Nobel per la pace nel millenovecentoottantasei: il romanzo in questione, intenso, potente, leggibilissimo, appassionante, simbolico, struggente, soave, racconta la storia di Gregor (e il nome non può non far pensare a Kafka e a certe sue atmosfere). Un uomo che, in ossequio a un classico topos letterario, si trova di fronte quattro prove da affrontare. Quattro come le stagioni. Dell’anno e della vita. Deve percorrere un sentiero, che altro non è che un rito di iniziazione vero e proprio, mediante il quale si mette in gioco, si interroga sulla dialettica tra individuo e società, sulla necessità della memoria, sull’importanza dell’impegno e della dignità umana, che va continuamente, a scanso di equivoci, riaffermata e ribadita, in una lotta senza quartiere contro il male, la morte e la peggiore di tutte le colpe, l’oblio, attraverso il tempo e la storia.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...