Cinema

“A united kingdom”

unitedkingdomdi Gabriele Ottaviani

Londra, settant’anni fa. Le colonie esistono ancora, eccome. Si incontrano. Si innamorano. Si sposano. Lei è bianca. Lui è nero. Lei è segretaria. Lui è re del suo paese, che nel millenovecentosessantasei – e non novantasei come c’è scritto nei titoli di coda – diventerà la repubblica del Botswana. Tornano in Africa, la cui bellezza non ha bisogno di parole. Ma dove però nessuno li vuole. Osteggiati prima, ostracizzati adesso. Non li vuole lo zio reggente del trono, che sobilla la tribù. Non li vuole il governo inglese. Non li vuole il limitrofo Sudafrica che sta attuando l’infamia dell’apartheid, e le cui risorse fanno comodo alla Corona dell’algida Albione, così come la sua posizione strategica nella polveriera del cosiddetto continente nero, vacca da mungere come se non vi fosse un domani. Ma il loro amore è più forte. È una storia vera, potente, appassionante. È descritta anche in un poderoso e dettagliato libro, edito in Italia da Newton Compton. È un film, A united kingdom, in sala dal due di febbraio, con David Oyelowo (Selma) e Rosamund Pike (Gone girl). Che sono due attori belli e niente affatto malvagi. Il problema è proprio purtroppo il film, per cui ci si rammarica moltissimo. Perché una storia così importante per tutte le implicazioni sociali, culturali e politiche che ha viene sfortunatamente e sventuratamente resa, soprattutto nelle parti in cui è la linea narrativa amorosa a prevalere rispetto a quella d’impegno civile, con modalità dialettiche e visive da fiction generalista di quart’ordine. Ti aspetteresti di vedere da un momento all’altro Grecia Colmenares – che forse era persino doppiata meglio – sbucare da dietro un baobab, insomma… Peccato.

Standard

Una risposta a "“A united kingdom”"

  1. Pingback: “A united kingdom” | Convenzionali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...