Libri

“L’illusione monarca”

cohen-cover-3d-web-300x300.pngdi Gabriele Ottaviani

Il carcere è un sistema incomprensibile per il rigore della ragione. È un esperimento abortito tra un ministro e l’altro, un sintomo terminale del paese, il simulacro di un demente.

L’illusione monarca, Marcelo Cohen, Gran vía, traduzione di Francesca Lazzarato. Splendido sin dalla geniale copertina che fa di mattoni un mare, e dell’acqua un muro, immaginifico, potente, delirante, maestoso, commovente. Un gruppo di detenuti viene condotto in galera. È una prigione senza sbarre, diversa da tutte le altre. È una spiaggia. Cinta da alte mura. Su cui passano le sentinelle. Mura che dal lido si gettano nell’acqua. Fino a un certo punto. Poi è mare aperto. Strano. Straniante. Sempre uguale. Sempre diverso. Alienante. Dimensione orizzontale e verticale che si intrecciano, si toccano, si corrispondono. Rette sghembe, che lasciano socchiusa la porta della follia. Il tutto raccontato con una lingua che pare essere riuscita nell’impresa impossibile di coniugare Borges con Kafka, dipingendo il paradosso con i colori della verità: parlare di capolavoro significa scoprire a malapena la punta dell’iceberg.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...