eventi, Libri

Carlos Ruiz Zafón: la letteratura come impegno e condivisione di emozioni

15268016_1058060991006026_6494419636929596519_ndi Gabriele Ottaviani

Nella splendida cornice del Palazzo dei Papi di Viterbo, nel contesto di un centro storico di rara bellezza e riccamente addobbato per il Natale, anche per merito del Christmas Village di Caffeina, il festival culturale che ormai da anni è un appuntamento fisso per le vie del capoluogo della Tuscia in varie stagioni, di fronte a un pubblico fittissimo ha conversato con Giorgio Nisini uno dei più grandi scrittori della nostra epoca, un fenomeno da milioni di copie in tutto il mondo, un uomo che ha saputo raccontare il tempo e la memoria, il valore del passato, della storia come insegnamento. Il volume che chiude la tetralogia con cui si è imposto all’attenzione planetaria è l’avvenimento finale di un percorso che parte da lontano, anche dal punto di vista geografico, come ha raccontato agli astanti, ai quali si è concesso con grande generosità firmando molte copie dei suoi libri: era il millenovecentonovantotto, viveva a Los Angeles, dove svolgeva l’attività di sceneggiatore, e ha deciso, dopo aver pubblicato quattro romanzi che erano stati etichettati – atteggiamento che, giustamente, non ama affatto, perché semplicistico e svilente – come letteratura per ragazzi, di scrivere qualcosa che rispondesse a una sua domanda, a una sua esigenza. Così è nato il cimitero dei libri dimenticati, così sono venuti al mondo L’ombra del vento, Il gioco dell’angelo, Il prigioniero del cielo e l’ultimo, attesissimo, poderoso volume, Il labirinto degli spiriti: ha incitato il pubblico a ragionare, a incuriosirsi, a non smettere mai di farsi domande, a ragionare ognuno con la propria testa, perché ciò che abbiamo fra le orecchie è qualcosa di più che pura materia. Carlos Ruiz Zafón: uno straordinario interprete della nostra contemporaneità.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...