Libri

“Scomparsa”

downloaddi Gabriele Ottaviani

Zeno adorava in particolare Juliet, ma aveva un debole anche per Cressida, la figlia “difficile”, quella che metteva alla prova il loro amore.

Scomparsa, Joyce Carol Oates, Mondadori, traduzione di Giuseppe Costigliola. Joyce Carol Oates è uno dei nomi più importanti della letteratura contemporanea. Il perché è presto detto. La sua prosa è sempre traboccante come una cornucopia di ogni sorta di primizia e ricchezza: eppure il suo periodare, pieno di seducenti anse come il corso di un grande fiume, non è mai meno che limpidamente leggibile, nonostante la raffinatezza e il simbolismo, benché sia sempre articolato ed evocativo. Con soavità riesce a immergersi fin nei fondali più torbidi, raccontando come è solo sua sopraffina abilità fare i temi che le sono cari: l’ipocrisia delle piccole comunità pronte a nascondere sotto il tappeto cespugli di polvere, à la Peyton Place, l’innatismo della violenza umana e il forte richiamo che essa esercita sulle anime più irrisolte, la solitudine, il rimpianto, il desiderio di riscatto, le atrocità che talvolta si incastrano come ragnatele negli angoli delle più apparentemente felici delle famiglie. Cressida, la figlia meno amata, la più ombrosa, la sorella di Juliet, a diciannove anni sparisce. Dov’è? Perché non c’è più? Da non lasciarsi sfuggire per niente al mondo.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...