Libri

“Nero catrame”

nero_catramedi Gabriele Ottaviani

Sì, è decisamente lei. – Come fai ad averla? Te la sei fatta? – gli chiedo, fissando di nuovo l’immagine. – Ma va, – sbotta lui – guarda che qui non c’è una ragazza di cui non abbia una foto nuda. Anzi, di cui nessuno abbia una foto nuda. – In che senso? – domando. – Be’ la questione è semplice, – risponde, sorseggiando il suo drink – tu stai insieme a una ragazza, ti fai inviare una sua foto nuda, lei te la invia e, chiariamoci, – dice, fissandomi serio – te la invia, perché quasi tutte le ragazze di oggi inviano le loro foto nude o seminude a qualche amica o ragazza, tutte! Soprattutto quelle che lo negano. E ovviamente l’amica la invia all’amica, il ragazzo all’amico e… – si ferma, allargando le braccia e battendo le mani – e tu, be’, tu hai la sua foto nuda per sempre! Anche dopo che la smolli o che hai finito di scopartela; e questa foto la vendi, la diffondi in qualche gruppo e cose così, in modo tale che tutti possano avercela. Tu basta che mi dici di quale ragazza vuoi avere una foto nuda e io te la faccio avere. Ormai funziona così… Immagina quante ragazzine allupate puoi ricattare! – esclama, con un ghigno malato. – Cazzo – rispondo, continuando a fissare Lidia. Mi chiedo se lei possa, anche solo per un attimo, immaginare che io, con cui non ha mai scambiato una parola, l’abbia vista giusto un attimo fa completamente nuda. – Eh sì… – continua Coco – però una volta abbiamo corso anche un gran rischio – precisa, abbassando la voce – perché Alessio, il ragazzo di una certa Carolina, aveva una sua foto completamente nuda e un suo video mentre scopavano. Questo l’ha inviato a un sacco di persone e alla fine qualcuno l’ha caricato in rete e lei… lei si è uccisa. Si è ammazzata. Di punto in bianco. Così, da un giorno all’altro. Sento un brivido partirmi dalle caviglie. Gio. Dove sei, Gio? – E questo Alessio che fine ha fatto adesso? – chiedo. – Boh, lo si vede ogni tanto in giro, è simpatico, ci sta un sacco – aggiunge Coco, che ora rimette via l’iPhone e inala un tocchettino di coca. – Riguardo a questo discorso, – continua – se ci tieni alla prossima festa puoi essere lo spettatore principale di una cosa, di una cosa molto figa… – sogghigna. – Che tipo di cosa? – chiedo. – Vedrai… – risponde Coco, accendendosi una sigaretta. Al tavolo Blanc, Andrea, Leonardo e le ragazze continuano a parlare di Instagram e dei like che hanno preso.

Nero catrame, Edoardo Maspero, Gremese. Milano, notte. Discoteche. Sesso. Droga. Violenza. Culto della personalità. Il terrore di essere ignorati. L’apatia come unico sbocco esistenziale. Un libro che fa male, sorprende, impressiona, colpisce, coinvolge e fa riflettere, perché suona tragicamente autentico, senza retorica né ipocrisie né tantomeno pietà, per una generazione che non è fatta, come scrive d’altro canto la critica Elena Pedoto in merito a Diamante nero, di Céline Sciamma, di diamanti che tentano, infine, di splendere, nonostante la duratura eclissi del loro mondo, bensì di giovani banalmente perduti, vacui, e contenti di esserlo, abbandonatisi alla forza della corrente di un nichilismo che si rigenera da sé e trae linfa vitale dalla loro pochezza. Un libro che sconvolge. Prima di tutto per la qualità della prosa, per l’uso della lingua, per la grandiosa maturità e la maestosa solidità di una trama che non lascia niente all’immaginazione, fotografa il reale e la sua intrinseca decadenza fin nelle più impercettibili sfumature, che nemmeno la luce più forte, abbagliante per nascondere quelle zone d’ombra con cui altrimenti si sarebbe costretti a fare i conti, riesce a cancellare. L’autore ha ventun anni. E un talento magnifico. Da non perdere.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...