Libri

“Dall’Aquila al Giglio”

pirontidi Gabriele Ottaviani

Anche in imminente pericolo di vita si dimostrò indomabile.

Felice Abbondante, Dall’Aquila al Giglio, Tullio Pironti. La storia del meridione d’Italia è fatta di alterne vicende, dominazioni, cambi di padrone e di blasone. Dagli svevi, in quel tredicesimo secolo di cui poco si parla e poco si sa, ma che in realtà è stato fondamentale crocevia per la nostra storia di paese disunito e scombiccherato, tirato per la giacchetta da destra e da sinistra, da sopra e da sotto, fatto di eroi e miserabili, pronto di volta in volta alla lotta o all’acrobatico salto sul carro del vincitore, si passa agli Angiò. Tutta un’altra musica, verrebbe da dire. Da Manfredi, di cui tanta letteratura ha parlato e parla, e da cui prende il nome una delle più belle città della Puglia e non solo, si passa ad altri signori. E come sempre accade, alla storia con l’iniziale maiuscola si intreccia quella individuale, viva e vivida, resa in maniera formidabile dalla scrittura avvolgente, dotta, raffinata, chiara, brillante e particolare di Abbondante, che trascina in un mondo concreto di variegate e tumultuose passioni e personaggi ben caratterizzati, come di rado se ne leggono in un romanzo storico.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...