Libri

“La spiaggia di quarzo”

8860889375033233-1-160x248di Gabriele Ottaviani

A lungo ho cercato le sue attenzioni. Ricordo con nostalgia l’unico momento che costringeva mia madre a prendersi cura di me.

Anna Maria Falchi, La spiaggia di quarzo, Guanda. Un’infanzia lontana, un’estate da adolescenti, con un’amica del cuore che ti invita nel suo casotto sulla spiaggia, un padre che si preoccupa ma non ce la fa a dirti di no, una madre che non può più dirti di no perché più non c’è, il ricordo del tempo perduto, il recupero dell’innocenza, di quello che è stato e del rimpianto per quello che avrebbe potuto avvenire e invece non è affatto avvenuto, quantomeno non nel modo in cui ci si aspettava che accadesse. Un libro intimo, tenero, dolce, schietto, delicato, soave e profondo, costruito intorno ai desideri e agli imbarazzi che formano la nostra crescita e che non ci abbandonano mai, all’amore e alla speranza, alle confidenze inconfessabili e ai piccoli grandi dolori che fanno maturare, con la colonna sonora dolceamara delle rimembranze. Da leggere.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...