Libri

“Je suis ici…”

je-suis-ici-320964di Gabriele Ottaviani

Agli inizi di gennaio 1883 la natura irosa e violenta di Rimbaud, che già in passato qualche guaio gli aveva procurato, si manifesta ancora.

Sandro Tirini, Je suis ici…, Genesi. Sogni, tormenti e segreti di Arthur Rimbaud in Africa. Così recita il sottotitolo. E non si può affatto dire che non sia più che preciso, anzi. Il poeta veggente, vagabondo, fuggiasco, mistico e selvaggio, sensuale, ribelle, perverso, superbo, nella vita come nell’arte, vizioso e puro, trasgressivo e moralista, inimitabile, immaginifico precursore di buona parte della modernità, passò diverso tempo nel cosiddetto continente nero, un’esperienza di cui forse si sa troppo poco. Tirini colma questa lacuna: con uno stile di rara leggibilità, chiaro, divulgativo e narrativo nel senso più alto del termine, raffinato, l’autore tratteggia il ritratto di una personalità che pare in continuo movimento come la Ragazza che corre sul balcone di Giacomo Balla, perennemente in precario e incostante equilibrio tra alto e basso, trascendente e immanente, sensibilità lirica e cinismo da mercante coloniale. Da non perdere.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...