Teatro

“La lupa”

Locandina Lupa DefinitivoPubblicazione a cura della redazione del comunicato stampa

La Compagnia Teatrale “PLANET PRODUCTION” presenta:

CATERINA COSTANTINI

in

LA LUPA

di G. VERGA

con

Caterina Costantini, Vita Rosati, Francesco Gargiulo, Gianni Stroppa, Eugenio Di Folco, Giulia Marcaccio, Viviana Franco, Alessandra Cedrone, Barbara Dominoni, Fabio Svaluto Moreolo. 

Musiche: Eugenio Tassitano
 
 
Teatro Planet, Via Crema 14 – Roma
 
27 e 28 novembre ore 21:00
30 novembre ore 18:00
3 – 4 – 5 dicembre ore 21:00
6 dicembre ore 18:00
10 – 11- 12 – 13 dicembre ore 21:00
 
Per accrediti stampa scrivere a:

VICENDA

La lupa che è donna ancora “bella e provocante”, si innamora di Nanni Lasca, bel giovane “… tenero con le donne, ma più tenero ancora del suo interesse”. Nanni che cerca per sé una migliore e più stabile posizione sociale vorrebbe, invece, sposare Mara, la figlia della Lupa. Quest’ultima, stretta sempre più da una passione devastante per il giovane pur di averlo gli concede le nozze con Mara.

Passa del tempo e Mara e Nanni hanno un bambino ed un altro è in arrivo anche se tutti suppongono che l’uomo abbia continuato a vivere nel peccato con la suocera.
L’epilogo si svolge di Venerdì Santo. Nanni s’è confessato e si dichiara definitivamente guarito dalla potente fascinazione per la Lupa, tanto che l’intera comunità lo designa a portare lo stendardodella confraternita durante la processione. Intanto, in questa atmosfera di festosa espiazione arriva la Lupa che dopo un’ultima lite con la figlia si fa uccidere da Nanni pagando con la vita il suo tragico destino.

NOTE:

Il pessimismo di Giovanni Verga è un pessimismo cupo e profondo che si fonda e si legittima soprattutto nella sostituzione del tempo storico col tempo etnologico segnato dal ritmo delle stagioni, dalle feste religiose e cadenzato letterariamente dai proverbi.
Un tempo circolare che ritorna su se stesso senza presupporre alcuno sviluppo e alcun progresso. All’interno di esso una comunità “tutta natura” distingue dal lavoro le pause ludiche dove le piccole trasgressioni possono e devono esplodere per essere meglio controllate. È qui che la “Lupa”, femmina dalla sessualità esuberante, cerca di placare i suoi appetiti corteggiando gli uomini e turbando gli equilibri dell’eremo rurale dove pulsa (sembra credere Verga) l’ultimo rantolo d’onestà antica.

Chiaro è che qualcuno dovrà farsi carico di liberare la comunità dal pericolo costituito da questa femmina, toccherà a Nanni Lasca, proprio come l’eremita del racconto, salvare la comunitàminacciata.
Una vera e propria discesa agli inferi quella di Nanni con un finale catartico mediante il sangue fatto versare alla Lupa che salva tutti e ripristina il vecchio ordine temporaneamente squilibrato.L’esotismo della protagonista, la ferocia primitiva in cui si consuma il dramma essenzialmente passionale non riescono a nascondere i meccanismi e le logiche meschine di scalata sociale del Nanni Lasca. L’arrivismo e la scaltrezza del giovane Nanni fanno rientrare in gioco il tempo storico precedentemente espulso dall’universo verghiano contaminando il rassegnato e rassicurante tempo etnografico.

A parte questo, un’ultima riflessione è d’obbligo sull’enorme personaggio di gna’ Pina. Recuperando nella messa in scena gli umori ben più potenti della novella (novella che rivela un Verga maggiore), grande ci appare questa donna che in un impeto di ferina naturalezza “sceglie” di morire. La Lupa si fa ammazzare lasciando alla comunità una pesante eredità, quella cioèdell’insensatezza di ogni agire umano. Ella, morendo, copre tutti e tutto di una luce tragica e nera.

Standard

Una risposta a "“La lupa”"

  1. Pingback: LA LUPA | novembre 2015 – Teatro Planet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...