33 tff

“La felicità è un sistema complesso”

NoteVerticali.it_LaFelicitaEUnSistemaComplesso_ValerioMastandreadi Gabriele Ottaviani

Enrico Giusti lavora per una società che acquista aziende da padroni irresponsabili per rivenderle ad altri imprenditori. Che le risaneranno. Ovvero licenzieranno senza pensarci su un nanosecondo la gran parte dei dipendenti. Ma stavolta la situazione è diversa. Stavolta i proprietari non sono dei debosciati che vogliono solo divertirsi, spendere e spandere, e che considerano il lavoro come una malattia da cui non farsi contagiare nemmeno per sbaglio. Stavolta sono due ragazzi appena rimasti orfani. Oltretutto, il fratello di Enrico, Nicola, è scappato. Come ha già fatto in passato il loro papà. Lasciandogli in custodia, se così si può dire, la sua fidanzata, che dorme per terra e tenta il suicidio. Ricerca molto, forse un filo troppo, in certi frangenti, la bellezza estetica e l’impatto per lo più visivo, ma è un gran bel film La felicità è un sistema complesso di Zanasi. Scritto bene e con una cifra stilistica e autoriale interessante e originale, nonché di respiro internazionale, girato meglio, montato come si deve. Ha una colonna sonora favolosa e un protagonista che come d’abitudine si staglia sugli altri, pur quasi tutti bravi: Valerio Mastandrea. Da vedere.

Standard

Una risposta a "“La felicità è un sistema complesso”"

  1. Pingback: Nastri d’argento – Le nomination | Convenzionali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...