Libri

“Il terzo incomodo”

image1di Gabriele Ottaviani

In corridoio c’era soltanto un’infermiera che preparava un carrello a più piani, facendo molto rumore e pensando a niente.

Quando tra noi e qualcun altro, o qualche cosa d’altro, specialmente se si tratta di qualcosa di bello, che ci fa star bene, che ci dà piacere e gioia, soprattutto se arriviamo da un periodo di sofferenza e non vediamo l’ora di poter finalmente tirare il fiato, si frappone un inconveniente, un incidente, un imprevisto, un elemento inatteso e fastidioso che disturba e rende incompleto e incompletabile il quadro della nostra personale ricerca della felicità, si parla di terzo incomodo. E la vita di Teresa è tutta bloccata dalla lotta contro il terzo incomodo, sempre uguale e sempre diverso, proteiforme e costante, che le si mette davanti di traverso e le impedisce di essere serena. Quantomeno, la obbliga a una fatica immane. Il terzo incomodo di Elena Marinelli, edito da Baldini & Castoldi, è un bel romanzo costruito intorno a un sentimento oscuro e dai contorni indistinti, che tutti però possono conoscere e riconoscere, immedesimandosi o sentendosi partecipi.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...