Cinema

“A blast”

TFMF_lm1bdsnplbinb332th3fgo45_9bf3f9b6-882a-4b27-97fa-514236d46fca_0_interna-1024x1024di Gabriele Ottaviani

Violento, esasperato, esplicito ma comunque non gratuito, anche nel racconto della sessualità, tessera irrinunciabile nel mosaico narrativo, crudo, doloroso, perché la crisi, raccontata in ogni sua sfumatura, non è affatto qualcosa di prossimo a un’entità soprannaturale, che pencola sulle teste della gente a mo’ di spada di Damocle rimanendo però distante dalle vite delle persone, quasi impalpabile e fatta di numeri: anzi, si incunea nei legami, li distrugge, li fa esplodere, e ciò che per quieto vivere si teneva faticosamente insieme detona, brilla come una mina. A blast (che in inglese significa proprio esplosione), presentato anche a Locarno e attualmente nelle sale italiane, è un film di Syllas Tzoumerkas compatto – benché si potesse comunque ulteriormente asciugare: si rischia a tratti l’effetto accumulo – e di notevole intensità, diretto con polso e una certa misura, anche se non c’è timore a sporcarsi le mani immergendosi nel degrado, quale che sia, e interpretato da Vassilis Doganis e Aggeliki Papoulia, vista anche in The lobster, con Colin Farrell, che è valso al regista Yorgos Lanthimos il Premio della Giuria allo scorso Festival di Cannes: Maria ha tre figli, ed è sposata con un marinaio che ama ma che, pur volendole bene, non si tira indietro quando si tratta di tradirla, anche in nave, con qualche suo collega, ha una sorella con problemi mentali, un cognato che si fa ammaliare dai neonazisti di “Alba dorata”, un padre fragile, una madre purtroppo costretta sulla sedia a rotelle e problemi economici strettamente connessi al suo crollo psicologico…

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...