Libri

“Giorni di spasimato amore”

di Gabriele Ottaviani

– Mio figlio era solitario prima, figuriamoci adesso con la fama che s’è fatto nel quartiere. La gente è quello che è.

– La gente è tale e quale a noi -, aveva detto il medico. – Gli esseri umani con gli esseri umani stanno. Basta saperli scegliere.

Antonio guarda il mare, sta affacciato al balcone, sul golfo di Napoli, ascolta le canzoni di Sanremo e tutti lo prendono per pazzo. Ma l’unica pazzia che conosce è quella d’amore, per Lucia, che ha la treccia e gli occhi che brillano, e che ha conosciuto che c’era ancora la guerra, ed è impossibile che possa ritornare e che insieme possano amarsi per sempre come lui spera. Quantomeno, tutti pensano che non possa accadere. Commuove fino alle lacrime Giorni di spasimato amore, bellissimo romanzo di Romana Petri per Longanesi, che suona come un’arpa le corde della delicatezza e del sentimento. Senza banalità né faciloneria. Da leggere, possibilmente d’un fiato, senza arrestare l’emozione. Ma è una precisazione pleonastica, perché oggettivamente è davvero difficile staccarsene.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...