Libri

“La fedeltà non fa notizia”

la fedeltàdi Gabriele Ottaviani

Sono uscito. Il vento mi soffiava sul volto come una furia scatenata. Avrei voluto che mi sollevasse portandomi via con sé. Anita! Oh, Anita! E quelle sere passate stretti stretti sul divano a guardare i film, le cioccolate calde che preparavo per lei con i marshmallows, le ore interminabili passate a massaggiarle il corpo con quell’olio speciale costato una fortuna; tutto questo non aveva significato per lei? Tutte le mattina quando mi implorava di rimanere a letto per fare teneramente l’amore, e sapeva benissimo quello che stavo sacrificando per i suoi begli occhi: gli studi, i libri, l’avvenire. L’aveva fatto apposta o che altro? E io che avevo creduto che fra noi ci fosse qualcosa di solido. Un pesce che aveva abboccato, non ero altro per lei?

Non stupisce che sia stato più che premiato in Canada. L’autrice, Nadine Bismuth, ha venticinque anni – ed è all’esordio – nel duemila quando arriva in libreria La fedeltà non fa notizia, edito da Voland, al cui catalogo vale sempre la pena di prestare molta attenzione, perché si rivela scrigno ricco di tesori. Tradotto da Cristiano Felice, ironico fino all’amarezza dell’inevitabile constatazione sin dal titolo, ha il brio di una pinacoteca: tredici coloratissime opere d’arte, ritratti in forma di racconti, più o meno brevi, compiuti, precisi, fulminanti, perfetti, in cui al centro c’è il tema del tradimento. Non solo o semplicemente questione di sesso, però: disincanto e consapevolezza, l’amore inganna e la vita gioca con gli uomini con un mazzo di carte segnate. Un segreto ben custodito, Il Giardino dell’Eden, Fonduta cinese, Amore a buon mercato, Il brunch, Buona fortuna!, La damigella d’onore, Una patata bollente come il mio cuore, Sito storico, Vaniglia o cioccolato, Grasso di prosciutto, La tradizione, La fedeltà non fa notizia: senza buonismo né retorica l’autrice ritrae il mondo e alcune sue sfaccettature con una prosa chirurgica che conquista.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...