Libri

“La repubblica di Santa Sofia”

sofiadi Gabriele Ottaviani

I tre si portarono al recinto. Qui uno di loro andò dietro l’angolo della casa per spiare i movimenti dei mercenari, mentre i compagni sellavano. Quindi, saliti tutti e tre in groppa, spinsero il branco sulla strada. Poi, frustando e spronando con grida e fischi, lo lanciarono al galoppo oltre la curva. Quando quelli che giocavano a dadi se ne accorsero era troppo tardi.

Non c’è speranza. Gli uomini non miglioreranno mai, la razza umana è quella che è. Avere fiducia nel progresso è uno spreco di energie. Meglio pregare. Questo sembra essere il messaggio effuso come vapore dalle pagine bellissime di Pietro Paolo Parrella, che per Tullio Pironti editore  pubblica La repubblica di Santa Sofia – Intrighi, amori e avventure nel Ducato Pontificio di Benevento del XII secolo. Un romanzo particolarmente riuscito sotto vari punti di vista: prima di tutto la trama è densa, ricca, complessa ma non complicata, articolata, fluente, strutturata in maniera chiara e organizzata con sapienza e rigore a dir poco scientifico. Le redini sono saldamente in mano all’autore, che costruisce una storia che cattura – ma non da subito, ci mette un po’, si fa attendere come un’innamorata, conquista con placida lentezza – l’attenzione del lettore. E poi è interessante come si amalgamino bene realtà e finzione: la ricostruzione storica è precisa, e il ritmo è proprio quello di un romanzo d’avventura come da tradizione. La realtà raccontata è in continuo mutamento, e una marea di avvenimenti, uno dietro l’altro senza soluzione di continuità, costituisce il mosaico di una storia che colpisce soprattutto per quanto riguarda la dimensione del vero protagonista di questo romanzo storico che esalta tutte le caratteristiche del genere e gli conferisce una nuova giovinezza, il popolo di Benevento. In mezzo al quale, leggendo, sembra di trovarsi catapultati, e pare di vivere sulla propria pelle quella situazione, sperimentando la sua condizione d’esistenza.

Standard

Una risposta a "“La repubblica di Santa Sofia”"

  1. Pingback: Intervista a Pietro Paolo Parrella | Convenzionali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...