Libri

“Nebbia”

nebbiadi Gabriele Ottaviani

La mia Eugenia, sì, la mia, si ripeteva, quella che mi sto costruendo da solo, e non l’altra, non quella in carne e ossa, non quella che ho visto passare davanti alla porta di casa mia, apparizione fortuita, non quella della portiera! Apparizione fortuita? E quale apparizione non lo è? Qual è la logica delle apparizioni? La stessa con cui si succedono queste figure che formano la nuvola di fumo del mio sigaro. Il caso! Il caso è l’intimo ritmo del modo, il caso è l’anima della poesia. Ah, mia fortuita Eugenia! Questa mia vita placida, abitudinaria, modesta, è un’ode pindarica tessuta con le mille piccolezze del quotidiano. Il quotidiano! Dacci oggi il nostro pane quotidiano! Dammi, o Signore, le mille bagatelle d’ogni giorno. Noi uomini non siamo soggetti né alle grandi gioie né ai grandi dolori, perché queste gioie e questi dolori ci giungono avvolti in un’immensa nebbia di piccoli eventi. E la vita non è altro che questo, nebbia. La vita è una nebulosa. Adesso dalla nebbia spunta fuori Eugenia. E chi è Eugenia? Ah, ora mi accorgo che da molto tempo la stavo cercando. E mentre io la cercavo, lei se ne andava in giro tranquilla, e m’è passata accanto.

La nivola è un genere letterario. L’ha inventato Miguel de Unamuno: poeta, prosatore, drammaturgo, filosofo spagnolo. Di origini basche, sedette anche nei banchi dei deputati. Aderì al socialismo, poi pensò che il franchismo potesse essere l’unica speranza di rinnovamento, in seguito, vista la violenza, se ne pentì sinceramente. Si oppose nelle sue opere al realismo, concentrandosi sullo sviluppo psicologico dei personaggi, arrivando a concepire una dimensione altra nella quale la distinzione tra l’autore della storia e i suoi interpreti sfuma sino al punto di scomparire. Fazi ripubblica Nebbia, un testo eccezionale, che ha più di cento anni ma non li dimostra affatto, ironico e profondo, che parla d’amore e d’altri guai: per chi non lo avesse già fatto, è da leggere assolutamente.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...